AGGIORNAMENTI
PER UN SOMMARIO DELLE ULTIME NOVITA' PRESENTI SUL SITO > CLICCA QUI <
 
IN LIBRERIA


 
CAMPAGNE
APPELLO AL MINISTRO DELLA SALUTE ON. LIVIA TURCO
PER UNA LEGGE A TUTELA DEI DIRITTI DEI PAZIENTI
INDAGINE SULL'USO TERAPEUTICO DELLA CANNABIS IN ITALIA
NOTIZIE
MEDICALCANNABIS NEWS
ATTI PARLAMENTARI
RASSEGNA STAMPA
NOVITA' DALLA RICERCA
CONVEGNI E DIBATTITI
COMUNICATI STAMPA
MEDICALCANNABIS FORUM
MEDICALCANNABIS F.A.Q.
SCHEDE
POTENZIALI CAMPI DI UTILIZZO TERAPEUTICO
ESPERIENZE PERSONALI
CENNI STORICI
CANNABINOIDI NATURALI E DI SINTESI
ANANDAMIDE ED ENDOCANNABINOIDI
CENNI DI NEUROFISIOLOGIA DEI CANNABINOIDI
MODALITA' DI ASSUNZIONE
POSOLOGIA E DOSAGGI
LIBRI CONSIGLIATI
LINKS UTILI
SPECIALE
CANNABIS MEDICA OLANDA
CANNABIS MEDICA CANADA
CANNABIS MEDICA U.S.A.
DOSSIER
RAPPORTO DEI LORDS
RAPPORTO ROQUES
RAPPORTO IOM
LIBRO BIANCO
MATERIALI ACT
CHI SIAMO
CARTA D'INTENTI
STATUTO
ADERISCI AD ACT
DONAZIONI
CIAO STEVE !
premio di laurea
Stefano Girardi
2004-2005
IACM
We are members of

 

 
E-mail
 

FAQ - Interazioni con altri farmaci
Torna alla pagina precedente DOMANDE FREQUENTI/FREQUENTLY ASKED QUESTIONS  

Quali sono le interazioni dei cannabinoidi e gli altri farmaci ?

La cannabis stata usata illegalmente da individui affetti da molte malattie, insieme a farmaci normalmente prescritti da un medico, senza che nessun effetto collaterale indesiderato di una qualche rilevanza clinica sia stato riferito.

tratto dalla
sezione FAQ del sito IACM

Alcuni farmaci possono aumentare o diminuire certi effetti della cannabis e/o del THC, ovvero certi effetti di queste farmaci possono essere aumentati o diminuiti dalla cannabis e/o THC. Inoltre, possibile che certi effetti vengano aumentati ed altri diminuiti, come nel caso dei neurolettici fenotiazinici.
In particolare, devono esser tenuti presenti il potenziamento dell'effetto sedativo di altre sostanze psicotrope (alcool, benzodiazepine) e l'interazione con sostanze che agiscono sul cuore (amfetamine, adrenalina, atropina, beta-bloccanti, diuretici, antidepressivi triciclici, ecc.).
Sul lato positivo, di speciale interesse clinico sono il potenziamento dell'effetto analgesico degli oppioidi, di quello antiemetico delle fenotiazine, e probabilmente di quello di certi farmaci antispastici, anticonvulsivanti e anti-glaucoma.

Tabella - PRINCIPALI INTERAZIONI CONOSCIUTE DELLA CANNABIS E DEL THC
fonte: Grotenhermen F, Russo E, eds. Cannabis and cannabinoids. Pharmacology, toxicology, and therapeutic potential. Haworth Press, Binghamton/New York 2002

Anti-colinergici

Atropina e scopolamina possono aumentare l'accelerazione della frequenza cardiaca dovuta al THC.

Anti-colinesterasici

la fisiostigmina antagonizza gli effetti psicotropi e l'accelerazione della frequenza cardiaca da THC.

Anti-depressivi (SSRI, inibitori selettivi del riassorbimento della serotonina)

il THC può aumentare l'effetto della fluoxetina.

Anti-depressivi triciclici

aumento della frequenza cardiaca, ipotensione arteriosa ed effetti sedativi della amitriptilina possono essere aumentati.

Barbiturici

può essere aumentata la depressione del SNC. I barbiturici possono aumentare la tachicardia da THC. La clearance dei barbiturici può essere diminuita nell'uso acuto, ma aumentata nell'uso cronico.

Benzodiazepine

possibile aumento della depressione respiratoria e della depressione delle funzioni cerebrali. L'azione antiepilettica può essere aumentata.

Beta-bloccanti

riducono l'aumento della frequenza cardiaca associato al THC.

Cocaina

può aumentare la tachicardia.

Alcool

aumento della depressione del SNC.

Glaucoma

molti farmaci che diminuiscono la pressione intraoculare ed i cannabinoidi possono agire sinergicamente.

Neurolettici

il THC può antagonizzare l'azione antipsicotica dei neurolettici. Questo può migliorare la risposta nei disordini motori.

Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

indometacina, acido acetilsalicilico (aspirina), e altri FANS antagonizzano gli effetti del THC. L'indometacina riduce significativamente lo stato di euforia e l'accelerazione della frequenza cardiaca.

Oppioidi

Aumento degli effetti sedativi e analgesici.

Fenotiazine

la proclorperazina e altre fenotiazine attenuano gli effetti psicotropi del THC ed aumentano i suoi effetti antiemetici.

Simpaticomimetici

le amfetamine e l'adrenalina hanno un effetto additivo sulla tachicardia e sull'aumento della pressione arteriosa.

Teofillina

il metabolismo della teofillina è accelerato dal THC, per cui possono essere necessarie dosi più elevate di teofillina.

 

Torna alla pagina precedente DOMANDE FREQUENTI/FREQUENTLY ASKED QUESTIONS  



http://medicalcannabis.it - powered by CuteNews